homepage


 

È stata una festa della Repubblica diversa, all’insegna delle tradizioni di Puglia, quella nel borgo di Acaya in occasione di “ABC Olio: tra passato e futuro”, l’evento organizzato da Buonaterra - Movimento Turismo dell’Olio Puglia per la riscoperta della cultura dell’extravergine e del turismo legato all’ulivo in Puglia, nell’ambito delle attività finanziate con il Patto per la Puglia 2014-2020 dall’Assessorato all’industria turistica e culturale.

La manifestazione, giunta alla sua seconda edizione, quest’anno si è aperta per la prima volta al pubblico, raccogliendo l’interesse crescente per tutto ciò che riguarda l’enogastronomia. Animata sin dal mattino la mostra-mercato, dove i visitatori hanno potuto degustare e acquistare gli extravergine e i prodotti tipici dei soci di Buonaterra e degli artigiani del gusto da tutta la regione, abbinati a una selezione dei migliori vini pugliesi a cura del Movimento Turismo del Vino Puglia. Un’occasione per imparare a conoscere la ricchezza e la varietà degli extravergine pugliesi, nella cornice inedita del suggestivo borgo di Acaya, pregevole città fortificata del XVI secolo annoverata tra i Borghi Autentici d’Italia. Il tutto in diretta sulle frequenze di Radiorama, media partner dell’evento, che ha trasformato la giornata in una vera e propria festa all’aria aperta, con la musica dei suoi dj in diretta dalla piazza del borgo.

Protagoniste del mercato le aziende Bisceglia - Mattinata (Fg) | Agricola Paglione - Lucera (Fg) | Sabino Leone - Canosa di Puglia (Bt) | Conte Spagnoletti Zeuli - Andria | Galantino - Bisceglie (Bt) | Di Molfetta - Bisceglie (Bt) | Ciccolella - Molfetta (Ba) | Az. Agr. Frisino - Palagiano (Ta) | Masseria Garrappa - Monopoli (Ba) | Il Frantolio di D'Amico - Cisternino (Br) | SOLOLIO - Ostuni (Br) | Masseria Il Frantoio - Ostuni (Br) | Azienda Agricola Olére - Ostuni (Br) | Frantoio Santoro - San Michele Salentino (Br) | Azienda Agricola Taurino - Squinzano (Le).

Ricco il programma delle attività anche all’interno del castello, dove in tanti si sono cimentati con il “Gioco dei Sensi”, provando a riconoscere i sentori predominanti che caratterizzano le diverse cultivar pugliesi, e con il quiz abbinato al film-documentario “ABC Olio: La storia e la geografia del viaggio” del regista Carlos Solito.
La visita del castello, autentica perla nascosta del Salento, è stata arricchita dal percorso della mostra permanente “Roca nel Mediterraneo. L’età del Bronzo e del Ferro”, a cura di Oronzina Malecore e Luigi Coluccia e Terra – Società cooperativa per i beni e le attività culturali e ambientali, allestito nel frantoio ipogeo del castello. Un percorso affascinante, da completare visitando anche il Frantoio Ipogeo Caffa e la chiesa di Maria SS. dell’Assunta a Vernole e, a pochi chilometri di distanza, la splendida Abbazia di Santa Maria di Cerrate, con le proposte di tour individuali a cura di Eventi d’Autore.

Appassionato e partecipato anche il workshop, riservato agli operatori del settore, che ha visto alcuni dei più importanti nomi del panorama regionale e nazionale dibattere con i rappresentanti delle istituzioni locali sulle possibilità di sviluppo future legate alla cultura dell’ulivo in Puglia, guidati dal giornalista Maurizio Pescari.
Un importante momento di confronto e cerniera tra gli operatori e la politica, dal direttore del Dipartimento Turismo, Economia della cultura e Valorizzazione del territorio Aldo Patruno, e del Presidente di Movimento Turismo dell’Olio Puglia Donato Taurino.

Nella prima parte della giornata, il giornalista Alberto Grimelli, editore di “Teatro Naturale”, i docenti universitari Maria Lisa Clodoveo e Oronzo Tria, e l’operatore culturale Paolo Protopapa hanno discusso sulle peculiarità dei paesaggi olivicoli, sulle prospettive di sviluppo in senso turistico e sullo stato della ricerca nell’olivicoltura. Inevitabile il passaggio sul tema della xylella, che rappresenta ad oggi il principale ostacolo alla volata economica e turistica dell’olivicoltura in Salento. Esperti e produttori sono stati concordi sul fatto che il decreto Martina rappresenta la via migliore da seguire per debellare il batterio, e che si resta a questo punto in attesa delle indicazioni da parte della Regione su quali fitofarmaci impiegare perché non siano nocivi alla salute.

La sessione pomeridiana è stata invece incentrata sulle strategie di sviluppo dell’offerta turistica in Puglia, che possano legare l’enogastronomia al patrimonio culturale, archeologico e paesaggistico della regione. Una sfida raccolta già vent’anni fa dal Movimento Turismo del Vino Puglia, di cui la presidente Maria Teresa Varvaglione ha raccontato l’esperienza vincente e le nuove direzioni per il futuro, in primis il nuovo format itinerante di Calici di Stelle, da sempre evento di punta per gli enoappassionati di tutta la Puglia. È intervenuto anche il direttore del Consorzio La Puglia è Servita Vittoria Cisonno, a ribadire la salda partnership che lega le tre organizzazioni nel segno della crescita e la promozione del turismo enogastronomico nella regione.

Un segno positivo dal settore è giunto anche sull’annoso tema della formazione e del “rientro dei cervelli”. Giovanni Ventrelli, formatore e consulente F&B, ha accompagnato i due giovani chef Matteo Romano e Giulia Tramis nel racconto della loro esperienza virtuosa: formatisi in due delle più importanti scuole gastronomiche d’Italia, sono infatti rientrati in Puglia per mettere a frutto le conoscenze acquisite in attività in proprio. Ha concluso la giornata la proiezione del film-documentario del regista Carlos Solito “ABC Olio: La storia e la geografia del viaggio”, attraverso i territori dell’olio di Puglia, incontrando le persone che fanno parte della cultura dell’olio extravergine d’oliva.

“ABC Olio: tra passato e futuro” è inserito in una più ampia programmazione progettuale dal titolo “ABC Olio: la cultura dell’olio extravergine”, presentata da Buonaterra - Movimento Turismo dell’Olio Puglia e finanziata dal Fondo di Sviluppo e Coesione - FSC 2014-2020 “Patto per la Puglia”, Avviso pubblico per iniziative progettuali riguardanti le attività culturali, promosso dall’Assessorato all’Industria turistica e culturale della Regione Puglia.

GUARDA I VIDEO E LE FOTO >>